Luigi Viola. Temporidentitàs. Performance e video b/n, sonoro, durata 10 min. 1977. Courtesy dell’artista. Prodotto da Videotapes del Cavallino, Venezia

Intervista a Luigi Viola – La Fine del Nuovo cap.XIII

Sono state numerose le esperienze che hanno avuto notevole importanza nel mio percorso di artista, dall’incontro con la veneziana Galleria del Cavallino che ha rappresentato un tratto significativo di storia artistica del 900, all’insegnamento accademico a Brera e Venezia, che ha dato magnifici frutti se penso ai tanti giovani artisti che si sono formati a quella fucina, all’incontro con figure femminili che hanno ispirato interi cicli di lavoro.

20 edizioni di Far East Film Festival

Il Far East Film Festival è alla ventesima edizione, inizierà il prossimo 20 aprile e si sente già il fermento nell’aria. Il programma è ricchissimo di eventi e proiezioni, per cui, come ogni anno è meglio prendersi del tempo per organizzare al meglio l’esperienza.

disequality

Contest #Disequality

#DISEQUALITY contest fotografico ed “esperimento sociale” sulle disuguaglianze, è il
nuovo progetto di Constraint Magazine Udine in collaborazione e con il sostegno di
vicino/lontano , sponsorizzato da NIKON e CEC Centro Espressioni Cinematografiche .

Regolamento #disequality: contest Instagram

Partecipa al contest #disequality di Vicino/Lontano su Instagram e potrai vincere una fotocamera reflex Nikon! Scatta una foto che rappresenta secondo te la disuguaglianza, tra i partecipanti verranno selezionate 20 foto protagoniste della mostra che avrà luogo durante il festival Vicino/Lontano.

Il Padre al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Il Padre di August Strindberg al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Si conclude con “il Padre” di August Strindberg, diretto da Gabriele Lavia, il ciclo di spettacoli (iniziato con “Sei personaggi in cerca d’autore” e “Re Lear”) legati dal tema “Il peso della realtà, re senza Terra” al Giovanni da Udine.
“Il Padre” è andato in scena il 21,22 e 23 marzo e, come l’anno scorso con “L’uomo dal fiore in bocca”, Gabriele Lavia ha lasciato l’impronta del suo passaggio.

L’Informale: le combustioni di Alberto Burri.

Il mese scorso abbiamo visto come con l’Arte di Concetto avviene una forte cesura con la tradizione e con il concetto classico di arte. I primi anni 20 del ‘900, caratterizzati dalle Avanguardie Storiche, creano una forte rottura con il passato grazie alle loro sperimentazioni continue.

Philip Seymour Hoffman, par exemple: il debutto in Italia a Teatro Contatto

In un’intervista rilasciata per il New York Times nel 2014, lo scrittore John Le Carrè nel lodare il talento dell’attore Philip Seymour Hoffman, dichiarava senza mezzi termini:

“We shall wait a long time for another Philip – “Aspetteremo a lungo per un altro Philip”.

Un elogio che riassumeva perfettamente lo straordinario talento dell’attore americano, scomparso a soli 47 anni nel 2014. Sebbene il suo ineguagliabile talento lo accrediti come uno tra i più grandi attori americani del XXI secolo, Philip Seymour Hoffman è entrato nell’immaginario collettivo come l’antidivo per eccellenza, fortemente avverso alla mondanità hollywoodiana e lontano anni luce dai rotocalchi scandalistici.

La Casa degli Spiriti - fonte Teatro Nuovo Giovanni da Udine

La Casa degli Spiriti al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

L’8 marzo al Teatro Nuovo Giovanni da Udine è andato in scena lo spettacolo “La casa degli spiriti”, trasposizione teatrale dell’omonimo capolavoro di Isabel Allende.
Nonostante abbiano un credo politico l’uno diverso dall’altra, Esteban e Alba cercano di comprendere la ratio sottesa all’odio che ha diviso il loro paese: soltanto capendo il nostro passato sarà finalmente possibile superare la sofferenza e celebrare la vita.

L’ Occhio Irresponsabile

Sabato 10 marzo, presso la Galleria d’arte contemporanea Spazzapan di Gradisca d’Isonzo (GO), è stata inaugurata la mostra d’arte contemporanea “Alla ricerca dell’Aura perduta” Lato A, curata da Paolo Toffolutti.