Category Archives: La rubrica del contemporaneo

Francis Bacon

Francis Bacon: La sua tragedia umana

Se l’accezione di Espressionismo Astratto in America si associa ad un tipo di espressione priva di figurazione e si lega al filone Informale del vecchio mondo, come spiegato negli articoli precedenti, l’Espressionismo in Europa si affaccia ad un tipo di arte figurativa.

Pollock

Tela Sul Pavimento E Colatura Di Colori: L’action Painting Di Jackson Pollock

Dopo l’articolo su Afro Basaldella,  La rubrica del Contemporaneo prosegue con l’action painting di Jackson Pollock! Come accennato brevemente il mese precedente, a causa della guerra, molti artisti sono migrati dall’Europa per approdare negli Stati Uniti. Ciò ha fatto sì che si creassero delle contaminazioni di stili e delle sinergie che portarono alla nascita di nuove correnti e nuove espressioni artistiche. Se in Europa e in Italia si sviluppa l’Arte Informale, in America, a partire dalla metà del XX Secolo, si articola una corrente artistica definita Espressionismo astratto.

L’informale gestuale e segnico: il friulano Afro Basaldella

Oggi affronteremo la corrente Informale sotto l’aspetto gestuale. In Italia, questa corrente si può in parte associare con la Scuola Romana, un movimento caratterizzato da una figurazione bassa, tendente alla brutalità accennata di Dubuffet, che sposa l’Espressionismo e si ribella alla compostezza del Novecento.

L’Informale: le combustioni di Alberto Burri.

Il mese scorso abbiamo visto come con l’Arte di Concetto avviene una forte cesura con la tradizione e con il concetto classico di arte. I primi anni 20 del ‘900, caratterizzati dalle Avanguardie Storiche, creano una forte rottura con il passato grazie alle loro sperimentazioni continue.

Ecco a voi La Rubrica del Contemporaneo!

Apriamo in Constraint una rubrica a puntate incentrata sull’Arte Contemporanea. Come può essere esattamente definita l’Arte Contemporanea? Come ci si può approcciare ad essa in maniera più open mind, costruttiva e appassionata?