fbpx
Tempo di lettura: 2 minuti

Presso il Magazzino delle Idee di Trieste, dal 01.10.2021 al 30.01.2022, sarà possibile visitare “Through a Different Lens: STANLEY KUBRICK PHOTOGRAPHS”, che raccoglie più di cento scatti del regista americano commissionati dalla rivista Look nell’immediato secondo dopoguerra. 

È la New York degli ultimi anni ‘40 ad essere la protagonista degli scatti di Kubrick, che avviò la sua carriera da fotografo a 17 anni. Prima di arrivare a ideare capolavori quali “2001: Odissea nello Spazio” e “Shining”, Kubrick si cimentava nel documentare le strade di una New York brulicante e vivace nei suoi scatti monocromatici; maestri della fotografia americana come Garry Winogrand, Lee Friedlander e Diane Arbus fungono da impianto iconografico portante all’interno della produzione visuale di Kubrick, il quale comincia a lavorare ai suoi primi corti e lungometraggi proprio grazie al periodo in “Look”. 

Le fotografie in mostra sono accompagnate dalle riviste nelle quali gli scatti venivano pubblicati, permettendo allo spettatore di immedesimarsi storicamente in quella che era l’editoria americana popolare di un tempo; i lavori commissionati spaziavano da personaggi famosi, pugili, attori, circensi a gente comune inserita nel suggestivo ambiente della metro newyorkese, dei parchi divertimento o dei set cinematografici.  

Kubrick, nel corso del XX secolo, si è distinto per le pietre miliari che ha confezionato per il cinema popolare e d’essai, instaurando un solido standard autoriale ancora difficile da raggiungere o superare; ciononostante, il suo background fotografico rende un ritratto realistico, anche se a tratti patinato o superficiale (probabilmente a causa dei limiti editoriali imposti) della società americana post guerra, permettendo allo spettatore di comprendere meglio la neonascente cultura dei consumi e il modus operandi dell’editoria popolare delle riviste.