fbpx

L’arte di osservare all’Associazione Culturale Ottagono

 
2 Kudos
Don't
move!

L’arte di osservare
Una stagione, una proposta, una sfida lanciata dall’Associazione Culturale Ottagono
 
Con il 19 ottobre si apre la stagione teatrale curata e ospitata dall’Associazione Culturale Ottagono, L’arte di osservare.
Terza rassegna organizzata da Ottagono che indaga il contemporaneo con un filtro molto particolare. In occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, l’Associazione ha voluto portare in superficie il filo rosso conduttore di tutte le opere dell’artista: l’attenzione e l’osservazione del mondo e dei suoi continui cambiamenti.

“Un giorno al mercato di Firenze Leonardo da Vinci vide degli uccellini in una gabbia. Li comprò e giunto sulle rive dell’Arno aprì la gabbia liberandoli. I passanti giudicarono il gesto giudicarono quanto meno bizzarro; non potevano immaginare che il suo intento fosse quello di studiare da vicino i volatili spiccare il volo.”

Leonardo era infatti un acutissimo osservatore, e disegnò con scrupolo alcuni dettagli del volo degli uccelli; il disegno era per lui un vero e proprio metodo di indagine, e da questa osservazione, progettò le sue famose macchine volanti. Per lui, l’osservazione era un’arte preziosa da coltivare e sviluppare. E allo stesso tempo, anche l’arte può divenire essa stessa strumento di osservazione e riflessione sulla realtà.
Seguendo questo principio si sviluppano gli spettacoli come fossero una lente di ingrandimento che indaga e fa luce su vari aspetti della realtà. In scena si alterneranno e si uniranno tra loro diverse espressioni artistiche: prosa, arte visiva, musica, circo contemporaneo, magia.
La questione ancora in sospeso però era ancora cosa fosse più importante osservare oggi, in un’ epoca in cui le cose cambiano così velocemente. Quali sono o saranno le nostre priorità? Che direzione devono prendere società, progresso e ricerca? Chi sono i moderni “Leonardo da Vinci”? Cosa sognano? Dove guardano?
Cercando di offrire una risposta il più aperta e stimolante possibile, si coinvolgeranno, prima degli spettacoli, sperimentatori / innovatori, per regalarci spunti di riflessione e invitarci a osservare in maniera attiva il mondo.
A conclusione della stagione, si terrà un evento a cavallo tra spettacolo e conferenza, in cui divulgazione e arte accompagneranno verso la ricerca della bellezza.
Ispirati dal volo degli uccelli, guarderemo la realtà per andare oltre, perché osservare è già l’inizio di un cambiamento.

Grandi nomi si alterneranno ad artisti emergenti, il territorio si fa ospite e protagonista durante l’intera rassegna.

articolo di Giulia Trevisan

Stagione 2019 | 2020
L’arte di osservare

 La magia dell’arte
Teatro Arte Magica
19.10.2019

Piccolo canto di resurrezione
Compagnia Piccolo Canto
25.11.2019

Fino in fondo
Teatrando
12/13.12.2019

Niente
Teatrando
8.02.2020

L’eco della terra. Serata di cinema e musica
Coro Sine Tempore
22.12.2019

Quello che conta sono i soldi
Compgnia Mamarogi
11.01.2020

Eresie
Pier Paolo Capovilla
24.01.2020

Baldùs
Associazione Culturale Ottagono [Giacomo Trevisan]
31.01.2020

Destinatario Sconosciuto
Rosario Tedesco
29.02.2020

Leonardo. Il peso e la piuma
SpazioBizzarro
7.03.2020

Respire
Circocentrique
21.03.2020

Futuro Innovazione Bellezza
Ospiti Vari
28.03.2020

Fuori stagione

Compleanno Ottagono
16.11.2019

Diga Diga Doo
22.02.2020