fbpx

What Comes Next

In Borgo Stazione un’esposizione fotografica sulle conseguenze del Covid-19  

Nel marzo del 2020 l’Italia ed il mondo intero si ritrovano ad affrontare una situazione nuova, aliena per quanto surreale e incredibile. Il Covid-19 impone restrizioni severe, il lockdown dura per più di due mesi e i cittadini sono costretti a restare in casa.

La pandemia ha influito su tutte le realtà, che si tratti di grandi metropoli o di piccoli borghi cittadini. Le nostre abitudini e le relazioni umane e sociali sono state sensibilmente modificate da un fattore tanto invisibile quanto pericoloso.

Il progetto What Comes Next ha voluto rivolgere l’obiettivo su una delle zone della città di Udine che più che mai esprime diversità, somiglianze, complessità, semplicità di situazioni e persone. 

Un luogo circoscritto dove poter incontrare il mondo. Anche in tempi di pandemia…

Il Borgo Stazione della città di Udine è il quartiere protagonista del progetto fotografico, giornalistico-sociale curato da Manuel Beinat e raccontato tramite le immagini fotografate da cinque giovani artisti presentati in questa esposizione.

Alice Degrassi, Federico Del Gobbo, Klaus Martini, Tiziana Moccia, Bartolomeo Rossi, si sono concentrati sugli abitanti e sui lavoratori del quartiere: proprietari di negozi, tassisti, adolescenti,ecc. Tutte queste persone hanno raccontato e si sono raccontate tramite immagini, interviste, storie.

Manifesto Popolare Roma/New York

L’esposizione che vedete allestita in questo bellissimo spazio di inizio ‘900, prosecuzione dello Spazio Marioni di via Percoto adiacente alla tipografia omonima, vuole essere una continuazione del percorso iniziato nel 2019 da Constraint Mag (Manifesto Popolare Roma/New York e Cinetype), riaprendo e valorizzando spazi nel quartiere Borgo Stazione con l’intento di “utilizzare” la cultura ed il racconto come propulsori della comunità.

Nel percorso potrete incontrare le fotografie dei cinque giovani fotografi, alcune informazioni più dettagliate sulla composizione demografica del quartiere Borgo Stazione ed i pensieri dei protagonisti di queste storie.

Per leggere le interviste integrali abbiamo messo a disposizione uno strumento utile per portarvi ovunque con voi le storie di queste persone: un QR code,  posizionato vicino ad ogni fotografia, vi permetterà di accedere alle interviste integrali dei protagonisti delle immagini sul sito di Constraint Mag. 

Un modo per vederci più chiaro entrando nella vita quotidiana del quartiere.

Il tentativo di “What Comes Next” è quello di rendere la complessità nel “new normal” post-Covid all’interno di una situazione sociale ed etnografica già di per sé complessa e multiforme. Il rione viene infatti scelto per la sua peculiarità etnica e demografica, particolarmente ricca e colorata rispetto al resto della città. 

Si tratta di un piccolo scorcio che ci permette di sbirciare il resto del mondo, e le conseguenze della pandemia a livello locale e globale, all’interno di una zona circoscritta…

Le interviste della mostra:

l progetto What Comes Next ha raggiunto e superato l’obiettivo dei 1800 euro attraverso il crowdfunding sulla piattaforma Eppela, grazie al contributo del pubblico che ha creduto nel progetto del giovane curatore Manuel Beinat, ed entra nella programmazione del Festival vicino/lontano.

 

Potrebbe interessarti: https://www.udinetoday.it/eventi/what-comes-next-borgo-stazione-udine-18-giugno-2021.html

 

Partner e sponsor

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

* indicates required
Ho letto e accetto la privacy policy del sito
You can unsubscribe at any time by clicking the link in the footer of our emails. For information about our privacy practices, please visit our website.
We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.
Sondaggio consumo culturale tra studenti fvg